Condividi:


Nervi, perseguita e aggredisce l'ex datore di lavoro con un mattarello: denunciato

di Alessandro Bacci

Non contento della denuncia ha continuato a perseguitare anche la famiglia e i bambini dell'ex capo, divieto di rientro a Genova per 3 anni

La Polizia di Stato di Genova ha denunciato un 34enne piemontese per percosse, minacce, porto di oggetti atti ad offendere e stalking. Martedì scorso si è presentato presso il Commissariato Nervi il titolare di una pizzeria del quartiere per denunciare le molestie e le minacce gravi, dirette a lui ed alla sua famiglia, da parte di un 34enne, ex dipendente del suo locale dove ha lavorato fino ad un anno fa.

Nel pomeriggio infatti l’ex dipendente, con uno stratagemma, era riuscito ad entrare nel suo portone di casa e lo aveva minacciato pesantemente, colpendolo poi al capo con un oggetto in legno. Il titolare della pizzeria era riuscito a rientrare nella sua abitazione, allertando il 112, ma l’aggressore si era già allontanato, per recarsi al ristorante e reiterare le minacce anche di fronte al fratello del gestore.

La sera stessa, poi, come aveva promesso, si è di nuovo presentato sotto l'abitazione spaventando la moglie e i bambini del suo ex datore di lavoro per poi tornare a cercarlo al locale. Intervenuta una volante UPG, l’uomo è stato fermato e trovato ancora in possesso del mattarello usato per l’aggressione.

Ieri pomeriggio, non contento della denuncia del giorno prima, lo stalker è ritornato a citofonare più volte alla famiglia ,senza ottenere risposta per poi sostare fuori da un pub da dove poteva controllare il portone. La vittima ha ricontattato la Polizia e la volante Nervi ha denunciato nuovamente l’uomo poiché in possesso di un coltello, che deteneva in auto, e per le continue molestie, procedendo inoltre a notificargli il Foglio di Via Obbligatorio emesso dal Questore di Genova, con il divieto di rientro ia Genova per 3 anni.

(Foto d'archivio)