Molassana, insulti sessisti contro la consigliera del Pd Claudia Benassi

di Redazione

Candidata per il Consiglio comunale di Genova è l'anima storica del partito in Valbisagno

Molassana, insulti sessisti contro la consigliera del Pd Claudia Benassi

Nella notte tra il 2 e il 3 giugno nella zona dell’Acquedotto storico, a Molassana, sono comparse scritte con insulti sessisti contro la consigliera del Pd Claudia Benassi.

Benassi, anima storica del Pd in Valbisagno, è attualmente candidata per il Pd per il Consiglio comunale di Genova, nonchè per un nuovo mandato come consigliera per il Municipio IV Media Valbisagno, dove negli ultimi cinque anni ha coadiuvato la giunta D’Avolio come consigliera con delega, appunto, all’Acquedotto Storico.

Non è casuale il luogo in cui sono state ritrovate le scritte, perché l’Acquedotto Storico è un lungo e un tema per cui Benassi si è spesa molto in questi anni soprattutto per quanto riguarda la messa in sicurezza e la riqualificazione della zona.

Gesto vile, ingiurioso e sessista", così esprimere solidarietà a Benassi il presidente di Municipio Roberto D’Avolio. Vicinanza alla consigliera è stata espressa da tutto il Partito Democratico, a partire dal segretario genovese Simone D’Angelo, che ha sentito Benassi per portarle la solidarietà di tutto il partito e della coalizione.

Solidarietà anche dalla Lega: “Scritte ingiuriose e sessiste. Un gesto vile che ha colpito ancora una volta una donna, candidata alle prossime elezioni amministrative genovesi. Solidarietà al consigliere del Municipio IV Media Val Bisagno Claudia Benassi (Pd) e ferma condanna per gli insulti che ha ricevuto” ha dichiarato il consigliere regionale della Lega Alessio Piana.

Decisa la presa di posizione dell’Udi, che attraverso una nota sottolinea: “Come donne di UDI, vogliamo stare accanto alle candidate e dire basta".