Medici di base e infettivologi: "Anticorpi monoclonali oggi sono unica terapia contro covid"

di Marco Innocenti

"Permettono di creare il linkage to care tra ospedale e territorio"

Medici di base e infettivologi: "Anticorpi monoclonali oggi sono unica terapia contro covid"

"Ad oggi gli anticorpi monoclonali rappresentano di fatto l'unico vero trattamento terapeutico, diretto ed efficace contro il SARS-CoV-2". Lo scrivono, in un comunicato congiunto - la Società Italiana Medicina Generale e delle Cure Primarie e la Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali. Il documento congiunto che promuove la medicina del territorio e favorisce l'assistenza domiciliare, è stato elaborato nell'ambito del progetto "Il percorso del paziente con Covid-19 dalle cure domiciliari tradizionali al linkage to care con i centri specialistici", ed è stato presentato nel corso di un webinar volto a valutare le opzioni disponibili per il corretto approccio al paziente con Covid-19.

A quello odierno seguiranno altri appuntamenti, fissati per il 6, l'8, il 13 e il 15 luglio, dedicati alla formazione per i medici a livello macro-regionale, che apriranno alla libera consultazione del Manuale da parte della classe medica. "Simg e Simit si sono impegnate per un documento sintetico e pratico riguardante la medicina del territorio per la gestione domiciliare del paziente con Covid - sottolinea Ignazio Grattagliano, Coordinatore SIMG Regione Puglia - Nell'ambito dell'assistenza a domicilio, gli anticorpi monoclonali rappresentano lo strumento di più stretta attualità: permettono di creare il linkage to care tra ospedale e territorio e consentono per la prima volta agli stessi medici del territorio (MMG, pediatri, medici delle USCA, guardia medica) di poter prescrivere questa categoria di farmaci, stavolta destinati al Covid, ma che spesso si utilizzano anche in campo reumatologico, gastroenterologico, oncologico ed altri".