Marina Genova, Coop installa un nuovo Seabin per la raccolta dei rifiuti in mare

di Marco Innocenti

Il primo, al lavoro dallo scorso anno, ha dato risultati sorprendenti, raccogliendo soprattutto plastiche e microplastiche

A un anno di distanza dall'inaugurazione del primo Seabin, Coop torna alla Marina Genova di Sestri Ponente e concede il bis: è stato infatti installato un secondo dispositivo dedicato alla raccolta dei rifiuti in mare, un dispositivo tanto semplice nel suo funzionamento quanto ingegnoso: sfruttando una semplice pompa, il Seabin genera un risucchio che attrae i rifiuti e li intrappola nel suo cesto filtrante. Non a caso, la traduzione del suo nome è proprio “cestino del mare”. Questo meccanismo permette di raccogliere non solo i rifiuti più grandi ma anche le microplastiche presenti nei nostri mari, quelle che poi vengono ingerite dai pesci e finiscono sulle nostre tavole.

Il primo dispositivo, al lavoro da circa un anno nella Marina Genova di Sestri, ha dato ottimi risultati, anche grazie alla cura quotidiana del personale della Marina che ha preso a cuore l'iniziativa e ha provveduto a svuotare il dispositivo con costanza e puntualità.

“Abbiamo installato lo scorso anno il primo Seabin che ha dato risultato assolutamente al di sopra delle aspettative – ha spiegato il presidente di Coop Liguria, Roberto Pittalis - ma questa è un'attività che vogliamo continuare a portare avanti. Abbiamo già deciso una terza installazione nel ponente ligure. Dobbiamo ancora decidere la location precisa ma vogliamo portare avanti questa missione perché è in linea con quella della Cooperativa, della sostenibilità soprattutto ambientale di quello che noi facciamo tutti i giorni con le nostre filiere produttive, in modo da lasciare ai nostri figli un mondo meno inquinato”.

Questa nuova installazione però si inserisce in un quadro più ampio, nel quale Coop prevede di installare ben 25 Seabin in giro per tutt'Italia, in mare ma anche in fiumi e laghi, portando così avanti il proprio progetto di sostenibilità ambientale.