Liguria, siccità: Natalina Cha, sindaco di Cervo, si è dimessa da presidente del Comitato tecnico Rivieracqua

di Redazione

1 min, 1 sec

"La decisione - si legge in una nota - consegue all'impossibilità di svolgere il proprio ruolo, in coerenza con quanto stabilito dallo statuto della stessa Società"

Liguria, siccità: Natalina Cha, sindaco di Cervo, si è dimessa da presidente del Comitato tecnico Rivieracqua

 Il presidente del Comitato tecnico di Rivieracqua (il gestore unico del ciclo integrato delle acque in provincia di Imperia), Natalina Cha, che è anche sindaco di Cervo, si è dimesso dal proprio incarico, con una comunicazione indirizzata al presidente di Rivieracqua Gian Alberto Mangiante; al presidente della Provincia di Imperia Claudio Scajola e al Commissario ad Acta (Ato Ovest) Gaia Checcucci. "La decisione - si legge in una nota - consegue all'impossibilità di svolgere il proprio ruolo, in coerenza con quanto stabilito dallo statuto della stessa Società Rivieracqua". In particolare, a fronte dell'attuale crisi idrica, Cha rileva "l'impossibilità di svolgere con efficacia l'attività di supporto ai soci e quella di controllo degli organi societari per l'esercizio del controllo analogo e congiunto sulla gestione dei servizi che sono affidati in house alla Società Rivieracqua". "Manca il personale di supporto, che non è previsto nello statuto - precisa Cha - così come più volte, anche in passato, avevo chiesto la disponibilità di Rivieracqua a intervenire alle riunioni del Comitato".

E conclude: "In questo momento di crisi mi sono sentita nell'impossibilità di avvicinare tutti i Comuni che, come il mio, si trovano in uno stato di emergenza".