Condividi:


La furia del Cagliari, il ds Carli: "Il Var così è una barzelletta"

di Redazione

Il dirigente: "Il rigore? Una cosa così contro il Napoli non l'avrebbero mai fatta"

Post partita infuocato al termine di Napoli Cagliari, sfida conclusa 2-1 per i partenopei. L'arbitro Chiffi nel finale ha concesso un rigore ai partenopei in pieno recupero. Il fischietto, dopo aver consultato il Var ed aver rivisto il tocco di Cacciatore valuta il fallo di mano all'interno dell'area di rigore e indica il dischetto.  Dopo il triplice fischio Marcello Carli, direttore sportivo del Cagliari, si presenta davanti alle telecamere di Sky al posto di Rolando Maran, espulso, ed esplode la polemica.

"Il problema vero è che non interessa a nessuno di quello che è successo a noi stasera. - sbotta il ds rossoblù - A nessuno interessa se hanno dato un rigore assurdo: ma come fai a capire se è dentro o fuori? Se vogliamo far diventare il Var una barzelletta, continuiamo così. È uno strumento straordinario, ma di questo passo... Mi dovete spiegare lo scienziato che era al Var che cosa si è inventato. O le cose sono chiare o diventa una barzelletta: una cosa così contro il Napoli non l'avrebbero mai fatta, perché mediaticamente avrebbe dato fastidio".

Il Cagliari con la sconfitta del San Paolo rimane ancora in lotta per la salvezza: "Un punto per noi vuol dire la vita" - continua Carli - "Se un episodio è chiaro è un conto, allora giustamente si va a vederlo, oppure se è così complicato non vai a vederlo. I ragazzi sono devastati, il mister ha preso pure un'espulsione. Ieri nella partita dell'Inter l'arbitro, un internazionale, non è neppure andato a vedere. Siamo veramente incazzati neri".