Tags:

sanità a km 0

Il Gaslini e Asl3 insieme per curare i piccoli pazienti su tutto il territorio genovese

di Eva Perasso

Collaborazione per grandi ustionati, cardiopatie, vaccini, visite specialistiche. Da settembre già 70 visite al mese solo in Valpolcevera

Ci sono circa 70 piccoli pazienti che ogni mese stanno facendo le loro visite con i medici del Gaslini specialisti in auxoendocrinologia (i problemi di crescita), ortopedia, dermatologia e allergologia al poliambulatorio Asl3 di via Canepari, in Valpolcevera.
Altri bambini, che necessitano di cure per gravi ustioni, sono supportati oltre che dagli specialisti dell'ospedale pediatrico, anche da quelli del centro grandi ustioni del Villa Scassi di Sampierdarena. Tra loro si è già avuto il caso di un bimbo di tre anni e mezzo, operato da una équipe congiunta Villa Scassi-Gaslini, così come di un piccolo di 13 mesi in cura per una grave ustione.
Non solo. I bambini e ragazzi cardiopatici congeniti invece sono supportati dai cardiologi di Asl3 e possono usufruire anche, sempre seguiti dalla cardiologia del Gaslini, di tecnologie e sale operatorie di ICLAS Rapallo, fiore all'occhiello per queste specialità sul nostro territorio.
Infine, nasce un ambulatorio vaccinale universale all'interno dell'ospedale pediatrico, ulteriore tassello del progetto di Asl3 "Ospivax", aperto a tutti, piccoli e adulti.

Una serie di collaborazioni, oggi presentate in Regione all'interno della Sala Trasparenza, vedono insieme Asl3 e Gaslini, pronti a definire percorsi di cura che supportino il paziente, raggiungendolo sul territorio (e questo è particolarmente importante a ponente dopo la caduta del ponte). Il risultato, una forte integrazione tra ospedali e territorio per coprire le esigenze dei pazienti pediatrici.