Il comune di Rapallo cerca alloggi per i profughi ucraini

di Redazione

Presentato l'avviso pubblico per case private, strutture alberghiere ed extralberghiere e strutture religiose. La durata è fino al 31 dicembre

Il comune di Rapallo cerca alloggi per i profughi ucraini

Il Comune di Rapallo ha presentato l'avviso pubblico per cercare alloggi destinati ad ospitare profughi ucraini.

Erano presenti il vice sindaco Pier Giorgio Brigati, il presidente del consiglio comunale Mentore Campodonico, il dirigente del settore 4 Anna Drovandi, il funzionario Graziella Massa e una rappresentanza della comunità ucraina a Rapallo.

In accordo con la Prefettura di Genova, le strutture abitative dovranno essere disponibili fino al 31 dicembre 2022.

Il Comune cerca case private, strutture alberghiere ed extra alberghiere e strutture religiose.

Cifra massima riconosciuta per la sola locazione sarà fissata in 80 euro al mese per ogni persona ospitata. Saranno corrisposti gli oneri relativi alle utenze dovute per i consumi effettuati dagli ospiti.

Per le strutture ricettive l'adesione comporterà l'esenzione dal pagamento dell'imposta di soggiorno. Gli alloggi dovranno assicurare gli standard igienico - sanitari, abitativi e di sicurezza e attestati da idonea certificazione. Per aderire all'iniziativa, sarà necessaria la compilazione di un modulo disponibile sul sito istituzionale del Comune di Rapallo.