Guerra in Ucraina, Cosulich: "La nostra nave nel mare di Azov dovrebbe essere liberata a breve"

di Redazione

"Noi siamo interessati anche al carico, che porta 14mila tonnellate di bramme che sono necessarie per il nostro laminatoio di San Giorgio di Nogaro"

Guerra in Ucraina, Cosulich: "La nostra nave nel mare di Azov dovrebbe essere liberata a breve"

Augusto Cosulich, imprenditore portuale genovese tra i più importanti a livello nazionale, sull'attuale scenario dell'Est, a Telenord, spiega: "La situazione per quanto riguarda Mariupol e la parte marittima ha avuto degli sviluppi positivi perché apparentemente sono state eliminate tutte le mine dal Mar di Azov, quindi resta solo una gru che è stata bombardata e giace in in mezzo al mare di Azov bloccando la navigazione. Ma, questa gru dovrebbe essere eliminata a breve e la nostra nave liberata. Sono ottimista, nell'arco di 10 giorni dovrebbe essere tutto risolto".

Cosulich conclude: "Resto ottimista, noi siamo interessati anche e non solo alla nave, ma anche al carico, che porta 14mila tonnellate di bramme che sono necessarie per il nostro laminatoio di San Giorgio di Nogaro dove produciamo lamioere da treno, in questo momento richiestissime".