Gp di Francia, Verstappen trionfa e allunga in classifica. Leclerc in testacoda finisce contro le barriere

di Marco Innocenti

Completano il podio le due Mercedes di Hamilton e Russell. Il monegasco fa autocritica: "Non posso fare questo tipo di errori"

Gp di Francia, Verstappen trionfa e allunga in classifica. Leclerc in testacoda finisce contro le barriere

E' una Ferrari che vola, che dimostra di saper tener testa alla Red Bull ma che, alla fine, raccoglie sole le bricole. Ancora una volta. Nel Gran Premio di Francia a trionfare è Max Verstappen, davanti a Hamilton e Russell, con l'altra Mercedes. Ma a dare il via libera al successo del campione del mondo olandese è stata soprattutto l'uscita di scena prematura di Charles Leclerc che, con la sua Ferrari, ha prima tenuto in partenza la prima posizione guadagnata nelle qualifiche del sabato, poi ha resistito agli attacchi nei primi giri, quando Verstappen poteva contare sul vantaggio del Drs su una Red Bull che sembrava in quella fase averne più dell'avversario.

Il monegasco ha fatto tutto molto bene, finendo per riuscire a scrollarsi di dosso Verstappen, relegandolo a un distacco oltre il secondo e costringendo la Red Bull a provare l'undercut, anticipando molto il pit stop. E proprio nell'ultimo giro prima di rientrare ai box, ecco il colpo di scena che nessun tifoso della Ferrari avrebbe mai voluto vedere: Leclerc perde il posteriore della sua monoposto e finisce contro le barriere, non riuscendo nemmeno a ingranare la retromarcia per provare a tornare in pista e guadagnare i box. Gara finita per lui e strada spianata per Verstappen verso l'ennesima vittoria.

"Nessun guasto - chiarisce Leclerc dopo la gara - è stato solo un mio errore, un errore che non mi posso permettere a questo livello. Ormai sono ad un livello alto, il più alto della mia carriera e non posso fare questo tipo di errori. Adesso voltiamo pagina ma se a fine anno dovessimo perdere il titolo mondiale, so benissimo dove ho perso questi punti e sarà solo colpa mia".

Salva il salvabile l'altro ferrarista Carlos Sainz, che chiude al quinto posto alle spalle di Perez e al termine di una gara in rimonta dopo essere partito dall'ultima fila per la sostituzione della power unit.