Condividi:


Genova, se il ristorante rinasce con brunch e merende

di Michele Varì

L'idea del Santamonica di Lungomare Lombardo in corso Italia: "Inutile piangersi addosso"

Quando lo stop alle cene diventa un'occasione per reinventarsi. Il ristorante Santamonica di lungomare Lombardo, in corso Italia, lungo la passeggiata a mare di Genova, appena ha appreso dello stop alle cene e la chiusura imposta alle 18, ha subito pensato in positivo e così per evitare di fermarsi o chiudere alle sei del pomeriggio con ancora tanta voglia di lavorare, ha pensato di cambiare la proposta dei pasti.

Non più tradizionali pranzo e cena - come spiega Monica Capurro, la titolare del ristorante, ma un anglosassone brunch, il pranzo, e poi la merenda con caffetteria e dolci, tè con i pasticcini.

"L'importate è non fermarsi" aggiunge la Capurro, "arriveranno tempi migliori, cosa penso del decreto del premier che impone la chiusura alle 18? che è ingiusto perché in questo modo hanno indicato i nostri locali come luoghi pericolosi, ed invece, rispettando le normative sulle distanze come abbiamo fatto noi in modo rigoroso, non è così".