Genova, restyling aiuole di via Brigate Partigiane: ultimo atto

di Redazione

I lavori restituiranno al centro della città 10.000 metri quadrati di verde urbano sull'asse stradale di accesso al nuovo Waterfront di Levante

Genova, restyling aiuole di via Brigate Partigiane: ultimo atto

Sono iniziati i lavori di restyling dell'ultimo lotto delle aiuole di viale Brigate Partigiane, per restituire al centro di Genova 10.000 metri quadrati di verde urbano sull'asse stradale di accesso al nuovo Waterfront di Levante al termine del cantiere per la messa in sicurezza del torrente Bisagno.
   I tecnici di Aster hanno avviato la fase preliminare del cantiere sull'aiuola posizionata tra l'incrocio con via Pisacane e quello con corso Buenos Aires. I lavori preliminari consisteranno nella demolizione della pavimentazione pedonale e la realizzazione dei pozzetti per le utenze.
   "È la penultima aiuola che sarà completata, ma quella con le dimensioni maggiori quindi comporta la lavorazione più impegnativa rispetto a quelle già ultimate e inaugurate lo
scorso maggio - spiega l'assessore comunale ai Lavori pubblici Pietro Piciocchi -. L'inizio dei lavori ha tenuto conto della fine degli interventi di mitigazione del rischio e messa in sicurezza del torrente Bisagno con conseguente ripristino dellaviabilità della zona di Brignole. Entro l'inizio del 2023, il quartiere della Foce avrà l'asse verde completato e rappresenterà l'accesso al nuovo parco urbano e quindi alle aree del Waterfront offrendo un colpo d'occhio straordinario".
   I lavori dell'ultimo lotto in corso, come i due precedenti, sono finanziati dalla Regione Liguria con 1,3 milioni di euro con un cofinanziamento del Comune di Genova di 300.000 euro per
complessivi 3,7 milioni di euro.