Genova, Razeto (Confindustria Nautica): "Il Salone Nautico va sempre più valorizzato"

di Edoardo Cozza

A Roma per l'evento 'Progetto Mare', il vicepresidente dell'associazione di categoria ha ricordato il nuovo volto che avrà il Salone col Waterfront di Levante

Genova, Razeto (Confindustria Nautica): "Il Salone Nautico va sempre più valorizzato"

"Il Salone Nautico di Genova è uno strumento strategico di politica industriale e di internazionalizzazione per le nostre aziende e va valorizzato sempre di più. E' l'evento di settore più importante del Mediterraneo, con i maggiori spazi espositivi in acqua. I contributi ricevuti, seppur esigui, rischiano di essere polverizzati: andrebbe sostenuta la denominazione internazionale del Salone Nautico in maniera ancora più importante, ottimizzando le risorse disponibili senza polverizzarle per eventi locali". Lo ha detto il vicepresidente di Confindustria Nautica, Andrea Razeto, intervenendo a Roma alla tavola rotonda nel corso dell'evento Progetto Mare di Confindustria, ricordando anche che nel 2023 l'area espositiva del Nautico sarà completamente rinnovata nell'ambito dei lavori in corso per il nuovo Waterfront di levante di Genova disegnato da Renzo Piano .

"Nel 2007/2008 avevamo il 50% del valore assoluto di export. Adesso è pari al 76%" ha evidenziato Razeto sottolineando il valore delle esportazioni nel settore della nautica da diporto. "Su questi numeri, il Salone Nautico ha giocato un ruolo importante. Mancano - ha concluso -, politiche che incentivino gli italiani all'acquisto di barche. Siamo al centro del Mediterraneo, possiamo essere ancora più attrattivi anche verso la clientela straniera".

Per Confindustria Nautica ha partecipato all'evento anche il presidente Saverio Cecchi e, fra gli altri, il past president Anton Francesco Albertoni, Roberto Perocchio presidente di settore turismo nautico, porti e servizi dedicati, il direttore generale Marina Stella.