Genova, il tunnel che prenderà il posto della sopraelevata: ecco l'anticipazione dei disegni di Renzo Piano

di Edoardo Cozza

Il cantiere del tunnel subportuale partirà nel mese di gennaio 2023. E nascerà anche una nuova area verde: il Parco della Lanterna

Genova, il tunnel che prenderà il posto della sopraelevata: ecco l'anticipazione dei disegni di Renzo Piano

Guarda la galleria

La sopraelevata di Genova potrebbe presto diventare un ricordo, almeno per le automobili: il traffico, infatti, si sposterà al di sotto del livello stradale e del porto con il nuovo tunnel, i cui lavoranno partiranno nei primi mesi del 2023 con l'obiettivo di completare l'opera nel 2028. Un'opera che sarà realizzata interamente da Autostrade come risarcimento dovuto a seguito della tragedia del ponte Morandi.

Questi disegni, che vi anticipiamo in esclusiva, sono dell'architetto Renzo Piano, che è stato contattato direttamente da Aspi-Tecne: si percepisce la funzionalità del tunnel sotteraneo e subportuale che, appunto, permetterà ai veicoli di incanalarsi sotto il livello stradale "liberando" spazio anche a progetti verdi. Allo sbocco del tunnel subportuale a ponente, ai piedi della Lanterna, sorgerà una nuova area verde: si tratta di nuovo grande parco pubblico che scende dalle mura che contengono i terrazzamenti della Lanterna.

L’intervento di recupero della Collina della Lanterna permetterà di ampliare e proseguire il progetto della Passeggiata della Lanterna: una passerella sospesa che attraverso il prolungamento del suo percorso in quota permetterà di raggiungere anche l’edificio Pietro Chiesa e l’edificio della Ex Centrale Enel.

Il progetto del Parco, oltre a donare un nuovo spazio urbano per la collettività, permetterà anche di ricostituire parte dell’ecosistema originario della Collina di San Benigno e della Collina della Lanterna ad oggi del tutto sfruttato e poco preservato.

Galleria