Genova, idea metro gratis anche dopo marzo

di Edoardo Cozza

50 sec

L'amministrazione comunale ci pensa e il presidente di Amt conferma: "I numeri ci sorridono, presto prenderemo una decisione sull'allungamento a luglio"

Genova sta sperimentando da qualche mese una parziale gratuità del trasporto pubblico locale: non si paga il biglietto in metro nelle fasce di 'morbida' (ovvero al di fuori delle ore di punta) ed è totalmente gratis l'utilizzo degli impianti verticali. I primi mesi stanno portando dei frutti: "Abbiamo registrato un incremento del 10-12% sulle metropolitane e del 25% per gli impianti verticali" sottolinea a Telenord il presidente di Amt Marco Beltrami, che confida: "Ci sono valutazioni in atto su un possibile prolungamento dell'esperimento anche oltre marzo, forse fino a luglio: l'amministrazione comunale ci pensa, presto prenderemo una decisione". 

L'obietivo è quello di facilitare il più possibile l'utilizzo del trasporto pubblico locale. Spiega ancora Beltrami: "Le nuove colonnine di pagamento contactless vanno proprio in questa direzione: agevolare il più possibile la fruizione dei mezzi. Non serve più andare ina una rivendita per acquistare il biglietto, perché basta farlo con una carta di quelle che tutti abbiamo a disposizione. Più semplice di così".