Condividi:


Genova, picchia la convivente che sviene: arrestato per lesioni aggravate

di Redazione

Al momento dell'intervento della polizia, la vittima era priva di conoscenza: ha poi ammesso di non aver denunciato il compagno per problemi di lavoro

La Polizia ha arrestato nella notte tra domenica e lunedì un cittadino genovese di 47 anni per il reato di maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate: l'episodio è accaduto nel centro di Genova, dove due volanti sono intervenute dopo la segnalazione di un portinaio che aveva sentito forti urla di una donna provenire da un appartamento, oltre a pesanti colpi su una parete e il rumore di oggetti in frantumi.

Dopo essere riusciti a entrare in casa, il 47enne ha ammesso alla polizia di aver avuto una lite con la sua convivente, una cittadina rumena di 51 anni che al momento dell'intervento si trovava in un'altra stanza priva di conoscenza. Dopo aver fatto riprendere la vittima e averla affidata alle cure mediche degli operatori sanitari, il 47enne è stato arrestato e portato nel carcere di Marassi. La vittima ha poi ammesso di aver subito altre violenze in passato, ma di non aver mai denunciato il proprio compagno perchè suo collega di lavoro e temendo quindi un licenziamento.