Genova, caccia al tesoro nel centro storico

di Antonella Ginocchio

L'appuntamento tra i caruggi, sabato 15 gennaio, chiude i tour natalizi. Ci saranno anche figuranti in costume. Premi per il vincitore

Genova, caccia al tesoro nel centro storico

Una Caccia al tesoro alla scoperta dei luoghi e delle tradizioni genovesi, sabato 15 gennaio. È l’ultimo appuntamento della serie di iniziative che hanno accompagnato tutte le festività natalizie, organizzate dal Circolo culturale Fondazione Amon, in collaborazione con l’assessorato Grandi Eventi del Comune di Genova e Municipio I Centro Est, con il coinvolgimento dei principali gruppi storici di figuranti genovesi e di diverse realtà culturali e associative attive in città, tra cui Explora Genova e Genova Dreams. Una cartina ‘muta’ sarà inviata agli iscritti alla caccia al tesoro via email e figuranti in costume di Genova Dreams, una volta giunti sul luogo, forniranno gli indizi per completare il percorso: al vincitore un simbolico premio.

«Siamo molto soddisfatti – commenta l’assessore ai Grandi eventi del Comune di Genova Paola Bordilli – della grande risposta ricevuta dai tour organizzati a cui hanno partecipato circa 900 visitatori di ogni età. La caccia al tesoro chiuderà simbolicamente le venti visite guidate e animate che hanno portato le famiglie, in un ricco calendario di appuntamenti, alla scoperta delle nostre tradizioni, miti e leggende legate al Natale tra le vie e le piazze del centro di Genova. La formula, oramai consolidata, di unire storia, intrattenimento, anche per i più piccoli, e visite animate ha colto decisamente nel segno, confermando la crescente passione dei genovesi per la riscoperta delle proprie radici e della propria identità culturale: stiamo già pensando a nuovi tour, a partire dal prossimo 14 febbraio sulle leggende delle grandi storie d’amore genovesi».

«Dai Ghost tour ai percorsi sulle orme di Dickens fino alle leggende legate all’Epifania - spiega il presidente del Municipio I Centro Est Andrea Carratù – le visite guidate e animate stanno diventando un appuntamento molto atteso da tantissimi genovesi e non solo. Visto il successo, volgiamo dare continuità, anche in altre zone del nostro Municipio, a queste iniziative che, oltre a intrattenere un pubblico di ogni età, sono un modo alternativo di vivere il nostro centro storico e farlo amare per la sua storia e le sue peculiarità a tutti i genovesi».

Per prenotazioni e orari, occorre inviare una email a fondazioneamon@live.it per poi ricevere, la mattina del 15 gennaio, la cartina e tutte le indicazioni.

La partecipazione è gratuita. Obbligo di indossare mascherina Ffp2 per i partecipanti.