Genova, Bucci lavora per la nuova giunta: FdI spinge per il doppio assessorato e la presidenza del consiglio

di Giorgia Fabiocchi

Il partito di Giorgia Meloni, forte dell'ascesa a livello nazionale e del 9,34% ottenuto a Genova, vuole un proprio esponente a presidiare l'aula rossa

Genova, Bucci lavora per la nuova giunta: FdI spinge per il doppio assessorato e la presidenza del consiglio

Nessuna sorpresa per il primo cittadino uscente Marco Bucci che nella giornata di ieri, venerdì 17 giugno ndr, è stato proclamato sindaco di Genova per i prossimi cinque anni. E quindi, se per Bucci non ci sono state amare novità, anche per i neo presidenti di centrodestra dei municipi Medio Ponente e Ponente, non si sono verificati ribaltoni dell'ultima ora. I due municipi, un tempo roccaforte del Pc prima, dei Ds dopo e del Pd negli ultimi anni, sono passati alla coalizione di Marco Bucci, così come quelli della Bassa e Media Valbisagno. Da oggi quindi, si apre una nuova fase per Bucci e i suoi alleati, che amministreranno sette dei nove municipi genovesi. Unici superstiti progressisti, quelli della Valpolcevera e del Centro Ovest, con la riconferma dei rispettivi presidenti Romeo e Colnaghi.

Il primo compito di Marco Bucci sarà quello di formare la nuova giunta, senza scontentare nessuno, dalle liste civiche ai partiti che lo sostengono. Un'impresa che per l'ex manager, americano d'adozione, non sarà probabilmente né facile né scontata. Al momento dovrebbero essere assegnati due assessorati a Liguria al centro - Toti per Bucci, due alla Lega e due a Fratelli d'Italia, mentre per quanto riguarda Forza Italia rimane sempre probabile un assessorato, nonostante gli azzurri abbiamo conquistato un altro seggio, a discapito dell'Udc. E poi, c'è il capitolo "presidenza del consiglio comunale", che dovrebbe essere conteso da Fratelli d'Italia e Forza Italia.

Il partito di Giorgia Meloni, forte dell'ascesa a livello nazionale e del 9,34% ottenuto a Genova (davanti a Lega e FI), spinge per avere un proprio esponente a presidiare l'aula rossa di Palazzo Tursi. E per farlo, raccontano i rumors politici, minaccia il primo possibile strappo, in una coalizione che arriva fino a Italia Viva e Azione. Fratelli d'Italia quindi, incalza Bucci per ottenere un doppio assessorato, con la nomina sicura di Sergio Gambino, e la presidenza del consiglio comunale. 

Sembrano queste le ipotesi più accreditate al momento, senza dimenticare gli esponenti del partito di Matteo Renzi, con la possibile carica ad assessore dell'ex dem Mauro Avvenente. E poi ci sono loro, i consiglieri di Vince Genova, la lista civica a sostegno di Bucci che si è attestata al 19,10%, subito dopo il Partito democratico (20,97%). Non dovrebbero esserci dubbi per Matteo Campora e Pietro Piciocchi, fedelissimi del sindaco e pronti a ricoprire altri cinque anni al suo fianco, con il secondo che potrebbe anche essere nominato vicesindaco. Insomma, la carne al fuoco non manca, qualche certezza, invece, dovrebbe già esserci, come il numero degli assessorati, undici in tutto, come spiegato ieri dal diretto interessato (M.B.), colui che dovrà, come si suol dire, tenere insieme la squadra e mettere tutti d'accordo.