Condividi:


Genova, Beppe Gambetta torna a teatro: "Che emozione avere anche solo poco pubblico"

di Gregorio Spigno

Dal 13 al 16 maggio, al Teatro Ivo Chiesa, è in programma l'acoustic night <>

Dagli Stati Uniti a Genova, per l'acoustic night "Compagni di viaggio" che andrà in scena dal 13 al 16 maggio al Teatro Ivo Chiesa: il compositore Beppe Gambetta c'è.

"Ritornare in scena è una grande emozione - ha esordito Gambetta a Telenord -. Questo è il momento in cui si accende la miccia, l'acoustic night nasce da un giorno di prove. Oggi arriveranno gli artisti e domani ci sarà questo unico giorno di prove. L'acoustic night è fatta anche proprio dall'emozione del primo incontro, della prima volta. Siamo molto felici di aver messo in evidenza le eccellenze italiane. Chiaramente sono venuti a mancare i grandi artisti internazionali e ne abbiamo invitati tre che fanno parte della storia della musica: Paolo Giovenchi, chitarrista di Francesco De Gregori, Ellade Bandini, la storia della batteria italiana, batterista di Guccini e De André, e Mark Harris, uno degli arrangiatori di alcuni momenti fondamentali della musica di Fabrizio De André".

"L'acoustic night non sarà solo ricordi, ci saranno anche nuovi arrangiamenti e brani inediti. Vogliamo anche dare l'idea che la musica va avanti in questo incontro così speciale".

Sul pubblico contingentato: "C'è differenza, ma la cosa importante è che il pubblico ci sia. Ci rifacciamo anche ai pensieri di grandi artisti che non ci sono più: Ezio Bosso diceva che il pubblico è un musicista silente. Non fa parte dell'esecuzione, ma ricevere l'energia del pubblico è un passo importante. Siamo felici di eseibirci anche con un pubblico ridotto, ci darà una grandissima spinta di energia".