Genova, all'Acquario prende forma la balena di Pinocchio realizzata con il cioccolato

di Marco Garibaldi

La Sala Cetacei dell’Acquario genovese sta ospitando un “cantiere” molto particolare con i pezzi di una scultura in cioccolato per un peso di circa 230 kg

La favola di Pinocchio protagonista in questi giorni all'Acquario di Genova con Cioklart Mare, l’evento – ideato dal maestro cioccolatiere Antonio Le Rose e organizzato dall’Associazione Amici del Cioccolato con il sostegno di Note dal Cuore – che coniuga il dolce e inconfondibile gusto del cioccolato alla beneficenza in favore dei malati oncologici.

La Sala Cetacei dell’Acquario genovese sta ospitando un “cantiere” molto particolare dove i pezzi di una scultura in cioccolato, raffigurante Pinocchio, Geppetto e la Balena, per un peso di circa 230 kg e totalmente edibile, saranno assemblati dal maestro cioccolatiere Antonio Le Rose, sotto gli occhi curiosi e “golosi” dei visitatori.

All’esterno dell’Acquario, l’Associazione Gigi Ghirotti, beneficiaria di una parte del ricavato della manifestazione, organizza una raccolta fondi.

La statua è una rivisitazione in chiave moderna della favola di Pinocchio, pensata per far riflettere bambini e adulti sul rapporto tra uomo e mare, e su come le attività umane hanno danneggiato l’ecosistema marino magistralmente tratteggiato, nella sua “forza violenta” e, insieme, nella sua magnificenza, dallo scrittore Carlo Collodi.

Domani, lunedì 29 novembre, la statua di cioccolato di Pinocchio, Geppetto e la Balena sarà portata in corteo, preceduto da una cornamusa, dal Porto Antico fino alla Cattedrale di San Lorenzo, per ricevere la benedizione dell’Arcivescovo Mons. Marco Tasca o di un suo Vicario.