Genova, al via il cantiere di Corso Italia: iniziata la demolizione delle fioriere

di Marco Innocenti

I primi lavori hanno preso il via all'altezza di via Bovio. Le tre aziende genovesi coinvolte si sono impegnate ad ultimare i lavori entro giugno

I primi colpi di ruspa e poco più ma il cantiere per il restyling di Corso Italia è ufficialmente partito. Stamani, infatti, è iniziata la demolizione della prima aiuola all'altezza di via Bovio, proprio davanti al famoso "Baretto". Il maltempo però ha fermato tutto dopo pochi colpi di benna. Il progetto, che vede coinvolte tre aziende genovesi, dovrebbe completarsi entro la fine di maggio-inizio di giugno per non andare ad intaccare la stagione estiva per i tanti stabilimenti balneari e i locali presenti sul lungomare più amato dai genovesi.

Oltre 2 chilometri di cantiere che si apriranno a più riprese, senza mai però impedire la circolazione dei pedoni sul lungomare, eccezion fatta per alcuni piccoli periodi e per imprescindibili esigenze di cantiere, così come non sarà intaccata la circolazione dei veicoli. Il nuovo progetto, anzi, promette di ripristinare una circolazione veicolare più agevole.

La pista ciclabile sarà realizzata interamente sulla carreggiata lato mare e sarà bidirezionale, nel senso che le corsie saranno due, affiancate, una verso il centro e una verso il levante cittadino. Le auto in direzione levante, invece, viaggeranno a doppia corsia fino all'intersezione con via Piave, poi da lì il traffico sarà incanalato su una sola corsia, ma molto ampia - dicono dal Comune - così da permettere il passaggio dei mezzi di soccorso in caso di code o di un mezzo in avaria. Tornerà a due corsie, per tutto il tratto, invece, il traffico da levante verso il centro, grazie all'eliminazione della pista ciclabile attualmente presente.