Condividi:


G 20 delle donne a Santa Margherita, Donadoni: ”Risposte concrete per il mondo femminile”

di Antonella Ginocchio

L’appuntamento di domani per il primo cittadino rappresenterà "L’avvio di un percorso per la reale valorizzazione delle donne"

“Ci aspettiamo che dal G20 delle pari opportunità arrivino risposte concrete per le donne, l’avvio di un percorso per la valorizzazione della figura femminile, ancora alle prese con discriminazioni e stereotipi”. Lo ha detto a Telenord il sindaco di Santa Margherita Ligure, Paolo Donadoni, nel presentare l'appuntamento che andrà in scena domani e al quale prenderà parte, tra gli altri, il ministro alle pari opportunità, Elena Bonetti.

“E’ chiaro che il primo obiettivo è proprio nell’ottica delle pari opportunità. – ha ribadito Donadoni – Ma nel contempo non dimentichiamo che per Santa Margherita si tratta di un’occasione unica per farsi ulteriormente conoscere in molti Paesi del mondo”.

E per questa ragione la cittadina ha sistemato ulteriormente il suo look, senza dimenticare la sicurezza. “Abbiamo potenziato molto la video sorveglianza, soprattutto nell’area del grand Hotel Miramare, che ospiterà l’incontro di domani”, ha detto il sindaco, ringraziando questura e prefettura che hanno messo a punto un efficiente piano di sicurezza che – sottolinea – non impatta con la vita della cittadina e la sua  fruibilità.   Insomma, la città si prepara ad accogliere ministri e delegazioni partecipanti e a offrire loro ospitalità e sicurezza.

Oltre alle forze dell’ordine e alla Polizia Locale, il Comune di Santa Margherita Ligure metterà in campo i volontari di Protezione Civile: Radio Club Levante, Vab Gruppo Lupo, Associazione Nazionale Carabinieri, Croce Rossa e Guardia Nazionale Ambientale.