Elezioni regionali Liguria, Della Vedova: "Sansa dovrebbe fare monumento a Massardo"

di Redazione

"Gli elettori del Pd non voteranno mai un'alleanza coi 5S e un candidato che, fino a ieri, ha sparato addosso al loro partito"

Giornata genovese per Benedetto Della Vedova, segretario nazionale di Più Europa che, dagli studi di Telenord, nel corso del nostro quotidiano appuntamento live, ha toccato tutti i principali temi del panorama politico nazionale, soffermandosi poi sulle principali questioni sul tavolo della competizione elettorale regionale che, ormai, sta entrando davvero nel vivo.

"Noi non abbiamo mai polemizzato col governo nella fase emergenziale perché quello non era il momento - ha detto Della Vedova negli studi di Telenord - Abbiamo contestato la segretezza dei verbali del comitato tecnico-scientifico perché proprio nell'emergenza devi spiegare perché fai delle scelte, altrimenti fai come Trump. La gestione degli effetti del covid non è stata positiva. Dall'Europa è arrivato un sostegno che non ci ha sorpreso. Lo è per i sovranisti e non so cosa ne pensi Toti ma sul tema scuola e sanità, i due settori sui quali si doveva investire in modo reattivo, su questi temi milioni di genitori non sanno cosa succederà fra pochi giorni. Su questo si doveva fare molto di più, prendendo le risorse dal Mes".

"Sono 36 miliardi - ha proseguito Della Vedova - che arrivano in prestito non dai mercati cattivi ma da un fondo europeo dove l'Italia conta tantissimo, a tassi d'interesse sotto zero e da rendere fra dieci anni e con un negoziato fra pari. Quei soldi andavano presi subito e investiti su sanità e scuola. Questi sono i costi indiretti del covid. Sulla scuola invece è come fare un goal a porta vuota. Dobbiamo valutare la totale inadeguatezza del governo e della ministra del M5S che ha una contraddittorietà e una totale incapacità di dare messaggi chiari e rassicuranti, dove era possibile e giusto. Invece abbiamo passato il tempo a parlare di banchi a rotelle".

E poi, passando alle questioni elettorali liguri: "Sansa dovrebbe fare un monumento a Massardo - dice Della vedova - Il Pd ha scelto un'alleanza col M5S totalmente perdente ma i liguri, anche elettori del Pd, che si ritrovano prima di tutto con un'alleanza coi 5Stelle che hanno bloccato tutto ciò che potevano in Liguria e poi con la candidatura di un giornalista che ha sempre sparato sul partito, è ovvio che la gente non li vota. Noi offriamo un'alternativa e quindi facciamo un favore a Sansa, nel senso che chi non voterà lui a prescindere potrà fermarsi prima di arrivare a Toti. C'è un modo di essere prigressisti, liberaldemocratici, per un'ecologia e le opere, per un'ecologia che non sia quella dell'abolizione della prescrizione, senza dover arrivare a Toti. Per questo Sansa dovrebbe fare un monumento a Massardo".