Elezioni regionali, Balleari (FdI): "Il nostro valore aggiunto è la coerenza"

di Redazione

Il vicesindaco di Genova, che rinuncerà al suo ruolo per correre alle elezioni regionali, racconta la sua esperienza in Comune e parla dei temi caldi della campagna elettorale

"Quando mi hanno chiesto di candidarmi per il mio partito, Fratelli d'Italia, alle regionali di settembre ho scelto di rinunciare al mio ruolo di vicesindaco di Genova. Non volevo dare spazio ad eventuali critiche per fatto di essere candidato da una posizione "privilegiata" o di essere a caccia di poltrone, quindi quando le liste saranno depositate ufficialmente darò le mie dimissioni". A dirlo è Stefano Balleari, vicesindaco di Genova e candidato per FdI alle prossime elezioni regionali. 

Balleari traccia un bilancio della sua esperienza in Comune, segnata dalla necessità di far fronte a tante crisi, prima fra tutte il crollo del ponte Morandi nel 2018: "In quel periodo ero assessore alla mobilità, qundi ho toccato con mano tuttel le difficoltà che la tragedia ha provocato sugli spostamenti in città. Vorrei ringraziare i cittadini genovesi per la loro comprensione in quel periodo". 

Per il futuro della Regione Liguria, Balleari pensa anche allo sviluppo turistico dell'entroterra: "Ci sono tanti tesori culturali da incentivare nel nostro terrirorio. Per fare un esempio, in Comune abbiamo presentato un progetto per la promozione dei forti che circondano Genova, che sono la seconda struttura muraria più grande del mondo dopo alla Muraglia Cinese: sono luoghi che possono diventare centri d'attrazione importanti". 

Dal punto di vista più strettamente politico, Fratelli d'Italia in Liguria punta a replicare i buoni risultati del partito a livello nazionale. "Grazie alla nostra leader Giorgia Meloni stiamo crescendo. Abbiamo sempre detto no agli "inciuci" con la sinistra, quindi le persone riconoscono la nostra coerenza", dichiara Balleari.