Elezione presidente della repubblica, fumata nera al primo scrutinio

di Marco Innocenti

Prende sempre più corpo l'ipotesi di una candidatura di Mario Draghi. Oggi l'incontro fra Letta e Salvini

Elezione presidente della repubblica, fumata nera al primo scrutinio

Com'era nelle previsioni, il primo scrutinio per l'elezione del 13esimo presidente della repubblica non è andato a buon fine. A dominare la scena sono state soprattutto le schede bianche, 672 alla fine, a cui si sono aggiunte 49 schede nulle. A raccogliere il maggior numero di preferenze Paolo Maddalena, candidato degli ex 5 Stelle, con 36 voti. Alle sue spalle il presidente uscente Mattarella con 16 voti, poi Cartabia con 9, Berlusconi con 7, Bossi con 6 e, via via, tutti gli altri.

In giornata, intanto, è andato in scena il confronto fra Letta e Salvini che, stando alla nota congiunta diffusa da Pd e Lega, non avrebbero ancora raggiunto un accordo su un nome condiviso da portare sul tavolo delle rispettive coalizioni. In seguito, poi, il leader del Carroccio, ha anche incontrato Giorgia Meloni e Giuseppe Conte. Quello che si sta prospettando, però, è la possibile candidatura di Mario Draghi.