Donati al Villa Scassi tre strumenti per la cura dei neonati

di Eva Perasso

Ecografo, apparecchio per curare l'ittero, manichino dall'associazione Matteo Farinelli

Donati al Villa Scassi tre strumenti per la cura dei neonati

Un apparecchio per curare l'ittero dei neonati, un ecografo per controllare cervello e reni dei piccoli appena nati, un manichino per formare il personale e aiutarli a simulare gli interventi: sono i tre oggetti donati venerdì 22 febbraio al reparto di Neonatologia dell'ospedale Villa Scassi di Genova Sampierdarena da parte dell'Associazione Matteo Farinelli, che opera nel campo della formazione, della ricerca e della solidarietà per l’infanzia.

“Desidero ringraziare - dichiara Marta Caltabellotta, Direttore Sanitario di ASL3 - a nome di tutta l’azienda l’Associazione Matteo Farinelli per aver scelto il nostro reparto di Neonatologia. Gli strumenti donati non solo sono utili all’assistenza dei nostri neonati, ma rappresentano anche un segnale di vicinanza e fiducia nei confronti delle attività svolte quotidianamente con dedizione e professionalità dai nostri operatori”.

Ecco le caratteristiche dei tre elementi donati: il primo è una sonda ecografo utile per eseguire nel neonato ecografie cerebrali e renali ad alta risoluzione; il secondo è un apparecchio BiliBed che nei casi di ittero neonatale permette di praticare la terapia a luce ultravioletta sul neonato senza separarlo dalla mamma; il terzo è un manichino che consente al personale medico e infermieristico l’esercizio di operazioni di precisione durante la simulazione di situazioni di emergenza nell’ambito di corsi di aggiornamento.

(Nella foto i rappresentanti dell'associazione Matteo Farinelli insieme all'équipe della Neonatologia del Villa Scassi)