Diga Foranea Genova, il Tar annulla aggiudicazione direzione lavori: "Rina non ha i requisiti"

di Edoardo Cozza

Per il tribunale amministrativo regionale sussisteva "l'assenza dei requisiti in capo all'aggiudicataria". La risposta dell'azienda: "Continueremo a lavorare"

Diga Foranea Genova, il Tar annulla aggiudicazione direzione lavori: "Rina non ha i requisiti"

Il Tar della Liguria ha annullato l'aggiudicazione a Rina Consulting della direzione dei lavori della nuova Diga foranea di Genova da parte dell'Autorità di
Sistema Portuale. A impugnare era stata la società Progetti Europa & Global s.p.a., seconda classificata nella graduatoria finale. Il valore dell'appalto era di oltre 19 milioni di euro.

I giudici amministrativi hanno accolto il ricorso per "l'assenza dei requisiti in capo all'aggiudicataria". Tra i requisiti di carattere specifico vengono annoverati tra gli altri "un fatturato globale in relazione ai servizi analoghi - scrivono i giudici - a quello oggetto dell'affidamento espletati negli ultimi tre esercizi finanziari approvati antecedenti la data di pubblicazione dell'avviso, non inferiore al valore stimato complessivo dei servizi (l'analogia viene valutata rispetto ai servizi di project management, progettazione, permitting ambientale, Direzione Lavori, coordinamento della sicurezza)"; la esecuzione nell'ultimo triennio di un servizio analogo a quello oggetto dell'affidamento di importo minimo pari alla metà del valore stimato complessivo dei servizi". Nella sua domanda il Rina "ha dichiarato due servizi insufficienti nel loro importo ad integrare i requisiti specifici.

Per i giudici non è stato determinante il presunto conflitto di interessi, configurato, secondo la Progetti Europa & Global, dal fatto che un'altra società del gruppo, Rina Check, si fosse occupata della validazione della Progettazione di Fattibilità Tecnica ed Economica (Pfte).

In merito alla sentenza odierna relativa al ricorso presentato dal secondo classificato per l’aggiudicazione da parte di RINA Consulting del Project Management, Direzione Lavori, Controllo Qualità e il Coordinamento della Sicurezza per la nuova diga foranea di Genova, RINA afferma: “La decisione del TAR Liguria ha dichiarato infondato il motivo di un possibile conflitto d’interesse relativo alla Società che era stato oggetto del ricorso. Tuttavia, a causa di un vizio di natura formale nella procedura di gara, è stata annullata l’aggiudicazione. RINA possiede tutte le caratteristiche atte a rispondere ai requisiti della gara. La nostra priorità è fare in modo che i servizi che ci sono stati affidati proseguano, dato che credibilità e affidabilità sono i principi sui quali la nostra azienda si basa. Per tale motivo, assicuriamo che, per parte nostra, continueremo a lavorare per il rispetto delle tempistiche programmate di un progetto così strategico quale quello della diga di Genova”.