Covid, Toti: "Parlerò con Figliuolo per nuove dosi di vaccino, altrimenti caleremo il ritmo"

di Edoardo Cozza

Il presidente della Regione nel corso del consueto punto covid: "Senza un aumento della fornitura non potremo migliorare la nostra capacità vaccinale"

Consueto punto covid del presidente della Regione Liguria: come ogni venerdì dalla Sala Trasperenza Giovanni Toti analizza la situazione legata all'andamento della pandemia: "Si segnala un appiattimento generale di tutte le curve, anche se restano potenti i numeri degli ingressi in ospedale. Rimaniamo comunque in fascia gialla, mentre altre regioni andranno in arancione: vuol dire che il nostro servizio sanitario sta reggendo".

Sulla campagna vaccinale: "Siamo a circa 100mila vaccinazioni a settimana, ovvero ai limiti massimi della nostra capacità vaccinale. Contatterò il generale Figliuolo per avere qualche dose in più di vaccini, altrimenti non saremo in grado di aumentare il ritmo. Nella prossima settimana aumenteremo la capacità vaccinale della regione per la fascia pediatrica: in tutte le Asl ci sono già finestre disponibili in 48 ore". 

Sui presidi covid: "Si è discusso dell'apertura dell'ospedale Evangelico come presidio covid nel ponente di Genova: non è una novità, era stato fatto nelle precedenti ondate. Ha le caratteristiche per essere un presidio covid: è stato solamente preallertato, per il momento non c'è bisogno di renderlo tale: è una situazione di stand by".

Sul conteggio dei positivi in ospedale: "I ricoverati per altre patologie o per motivi estranei al covid ancora vengono conteggiati come positivi: usare questi numeri per determinare la pressione sul sistema sanitario è poco corretto: chiediamo anche lo stop alla suddivisione a colori tra le Regioni. Lo faremo nella conferenza di martedì".

Infine la situazione del sistema scolastico: "Abbiamo molto pressato i nostri sistemi di tracciamento e prevenzione. Francamente l'impianto complessivo delle norme è complesso e pleonastico: stiamo faticando a reggere, il governo deve decidere di porvi rimedio".