Condividi:


Covid, la Liguria in zona bianca dal 7 giugno: verso il coprifuoco alle 23

di Alessandro Bacci

Dal 1° giugno si potrà mangiare anche al chiuso. Le palestre riapriranno il 24 maggio, le cerimonie il 15 giugno. Toti: "Si poteva osare di più"

Giornata importante per il futuro dell'Italia. Oggi il premier Mario Draghi ha incontrato la cabina di regia del Cts per discutere delle nuove aperture. Per la Liguria, se il trend continuerà in questo modo, si prospetta il passaggio in zona bianca a partire dal 7 giugno. Nelle regioni in zona bianca valgono solo le regole di comportamento come l'obbligo della mascherina e i distanziamenti ma non c'è coprifuoco.

Intanto da domani, martedì, il coprifuoco dovrebbe passare alle ore 23 a partire da lunedì. Poi dal 7 giugno a partire dalle 24. E' questa, a quanto si apprende da fonti di governo, la proposta che il premier Mario Draghi ha posto sul tavolo della cabina di regia ancora in corso. Dal 21 giugno, secondo la medesima proposta, ci sarebbe il superamento totale del coprifuoco. Intanto emerge un prima cronoprogramma sulle aperture:

RISTORANTI - Dal 1 giugno i ristoranti e i bar potranno aprire a pranzo e a cena anche al chiuso.

MATRIMONI - I matrimoni potranno ripartire dal 15 giugno, ma con il "green pass",e cioè certificazione di vaccinazione o tampone, per i partecipanti. Lo si apprende al termine della cabina di regia sul Covid a Palazzo Chigi.

PALESTRE E PISCINE- Aperture delle palestre il 24 maggio, quella delle piscine al chiuso il 1 luglio. E' quanto prevede, si apprende da fonti di governo, la road map decisa dalla cabina di regia sulle riaperture. Secondo la stesso cronoprogramma l'apertura dei parchi tematici è prevista il 15 giugno. 

CENTRI COMMERCIALI E MERCATI- Gli esercizi commerciali in mercati e centri commerciali, gallerie e parchi commerciali nelle giornate festive e prefestive riapriranno dal 22 maggio, nel primo weekend successivo al decreto legge Covid. E' questa, a quanto si apprende da fonti di Palazzo Chigi, la proposta in ingresso in Cdm.

MANIFESTAZIONI SPORTIVE - La presenza di pubblico, a quanto si apprende da fonti di Palazzo Chigi al termine della cabina di regia, è autorizzata per tutti gli eventi e competizioni sportive dal 1 giugno all'aperto e dal 1 luglio al chiuso nei limiti già fissati (capienza non superiore al 25% di quella massima e comunque non superiore a 1000 persone all'aperto e 500 al chiuso), e non più limitatamente alle competizioni di interesse nazionale.

"La Liguria sarà tra le prime in Italia senza coprifuoco - commenta il governatore Giovanni Toti - La nostra regione dovrebbe infatti tornare in zona bianca già dal 7 giugno, un momento che festeggeremo con una grande celebrazione perché è frutto di tanti sacrifici e di un grande lavoro. Intanto già nelle prossime ore si comincerà a tornare alla vita. Da quanto comunicato nella cabina di regia, da domani il coprifuoco si sposterà alle 23. Dal primo giugno si potrà mangiare anche all’interno dei locali. Finalmente le palestre riapriranno il 24 maggio, le cerimonie il 15 giugno. Si poteva osare di più? Io credo di sì visti i dati, ma è comunque un importante passo nella giusta direzione e se i numeri continueranno a migliorare mi auguro che si possa accelerare ancora. L'Italia vuole ripartire, la Liguria sarà orgogliosa di guidare questa ripartenza."