Covid, 33 anziani morti in RSA a Messina: tre genovesi tra i periti del gip. C'è Bassetti

di Alessandro Bacci

Insieme all'infettivologo dell'ospedale San Martino anche Francesco De Stefano ed Emanuela Barisione nel collegio dei consulenti tecnici d'ufficio

Covid, 33 anziani morti in RSA a Messina: tre genovesi tra i periti del gip. C'è Bassetti

Comincerà il 4 maggio, con il conferimento dell'incarico a un pool di esperti, l'incidente probatorio fissato, su istanza della Procura di Messina, nell'ambito dell'indagine avviata dopo le morti di Covid, nel primo lockdown, di 33 ospiti della casa di riposo "Come d'incanto". Cinque gli indagati ai quali si contesta il non aver compiuto tempestivamente le azioni necessarie ad impedire la diffusione del contagio tra gli ospiti della struttura. L'inchiesta è coordinata dal procuratore Maurizio de Lucia.

Nel collegio di periti nominati dal gip c'è anche il professor Matteo Bassetti, specialista in infettivologia del Policlinico "San Martino" di Genova, tra i medici divenuti molto noti in tutta Italia durante la pandemia perché spesso ospiti in tv. Gli altri incaricati sono il professor Francesco De Stefano, specialista in medicina legale e la dottoressa Emanuela Barisione, specialista in Pneumologia, entrambi del "San Martino" di Genova. Ai vertici della struttura e ad alcuni dei medici che lavoravano nel centro si contestano una serie di omissioni che non avrebbero consentito una tempestiva assistenza sanitaria e la somministrazione di terapie per ciascun ospite contagiato.Secondo la Procura, avrebbero taciuto la presenza dei pazienti contagiati e il rischio della diffusione del contagio.

A due medici del 118 e dell'Asp, invece, la Procura contesta di aver eseguito solo 24 tamponi, nonostante fosse stata segnalata la presenza di 50 anziani con febbre alta e tosse, e di aver sottovalutato l'urgenza di conoscere l'esito degli esami. Avere risposte sugli accertamenti avrebbe consentito di formulare tempestivamente una diagnosi e di somministrare una terapia e adottare provvedimenti per contenere la diffusione del virus.