Condividi:


Coronavirus, Vella: "L'industria abbia il coraggio di fermarsi: adesso conta solo la salute"

di Marco Innocenti

"Il dpcm deve essere applicato con rigore, almeno per una settimana o due"

"I sindacati confederali hanno preso una posizione forte sul decreto - ha commentato Vella - Il concetto è semplice. va preservata la salute dei lavoratori. In questo momento la priorità è quella. Nel momento in cui non ci sono le condizioni di sicurezza, per noi ci sarà il ricorso allo sciopero. Eravamo pronti a farlo nello stabilimento di Genova di Arcelor Mittal ma si è trovato un accordo per la Cigo per Covid. E' una questione molto delicata perché non ci sono le condizioni per lavorare in sicurezza. Se le aziende non strategiche non attueranno il protocollo di sicurezza, devono fermarsi per una settimana o due. Dobbiamo debellare il contagio e quindi il governo deve fare un atto forte e non solo a metà".

"Al di là del provvedimento - ha aggiunto Vella - c'è anche la paura delle persone per un virus che sta prendendo molte vite. Il provvedimento del governo deve essere applicato con stringenza. Tante persone stanno lavorando perché dobbiamo sopravvivere ma tutto il resto dell'economia e dell'industria deve fermarsi".