Coronavirus, Toti: "La neve ha rallentato la consegna dei vaccini in Liguria"

di Redazione

Il governatore: "Inizieremo la vaccinazione allargata il 31 dicembre". Posticipata la vaccinazione prevista nella rsa genovese Villa Costanza

Coronavirus, Toti: "La neve ha rallentato la consegna dei vaccini in Liguria"

"L'ondata di neve sull'Europa rallenta di un giorno la consegna dei vaccini anti covid Pfizer in Liguria: entro il 30 dicembre arriveranno in Regione circa il 75% delle 16 mila dosi previste, il restante 25% dovrebbe arrivare il 31 dicembre, giorno in cui inizierà la "vaccinazione allargata" nei 14 ospedali individuati dalla Regione. Lo ha spiegato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti stasera a Genova nel punto stampa sull'emergenza coronavirus.

"A causa della tempesta di neve Pfizer consegnerà il 30 dicembre a Milano il 75% delle dosi per la Liguria, che dovrebbero arrivare a Genova entro le ore 14, in modo da iniziare la vaccinazione allargata il 31 dicembre mattina nei 14 centri", ha spiegato. "Auspicavamo che le dosi arrivassero già oggi, evidentemente l'azienda non è stata in grado di garantire la consegna, mi auguro che non sia il preludio di altri disguidi", ha anche aggiunto Toti.

Intanto oggi sono state effettuate altre 80 vaccinazioni a Genova. A causa del maltempo sulle alture della città con la neve che ha reso impraticabili alcune strade stamani è saltata la vaccinazione prevista nella rsa genovese Villa Costanza, e l'obiettivo è concludere la somministrazione del primo stock da 320 vaccini entro domani sera. Tra il 30 e il 31 dicembre arriverà il secondo stock da 16 'pizza box', ha spiegato Toti, ciascuno con 975 dosi, che saranno inoculate al personale sanitario, al personale e agli ospiti delle rsa.