Coronavirus, Immuni flop in Liguria: "Solo poche decine di positivi trovati"

di Redazione

Filippo Ansaldi: "Ci sia spettava di più, il problema è che per far funzionare l'app serviva che il 70 per cento dei cittadini partecipassero"

Coronavirus, Immuni flop in Liguria: "Solo poche decine di positivi trovati"

Sono state "solo poche decine" i positivi al covid individuati attraverso l'app Immuni in Liguria, Regione pilota nel progetto nazionale di utilizzo dell'applicazione per combattere la pandemia di coronavirus. Lo ha riferito il responsabile Prevenzione dell'agenzia regionale Alisa Filippo Ansaldi a margine del punto stampa sull'emergenza coronavirus.

"I positivi individuati attraverso Immuni sono un numero veramente molto ridotto, poche decine, probabilmente ci si aspettava di più. Ma non è un problema italiano, è un problema europeo - commenta Ansaldi -. Le app quasi ovunque hanno avuto un successo molto debole. Il problema è che per far funzionare Immuni serviva che il 70 per cento dei cittadini partecipassero". Quindi Immuni è stata 'spenta' in Liguria? "La macchina continua a funzionare, ci mancherebbe altro, ma è molto poco il tracciamento grazie a Immuni rispetto alle migliaia di casi", risponde.