Condividi:


Confedilizia, i temi nazionali e locali sul tavolo a Genova

di Edoardo Cozza

Giornata di assemblea per la sezione locale di Ape. Il presidente nazionale Spaziani Testa molto critico sul tema blocco degli sfratti

"I temi nazionali del settore edile sono anche locali: a Genova si risente dei problemi italiani" così il vicepresidente nazionale di Confedilizia, l'avvocato Vincenzo Nasini, che è anche presidente della sezione genovese di Ape Confedilizia. Tra le problematiche principali la fiscalità: "La pressione fiscale ha sempre gravato sugli immobili, ma in quest'ultimo periodo, con la pandemia, si è aggravata". A Genova città sotto i riflettori finiscono i cosiddetti immobili classificati come A1: ve ne sono 4398, addirittura il 20 per cento del totale nazionale: "Sono gli immobili classificati come di lusso - precisa Nasini - ma non ne hanno le peculiarità e le caratteristiche. Un unicum che grava tantissimo". 

E poi c'è il tema del blocco degli sfratti, che sta particolarmente a cuore al presidente nazionale di Confedilizia Spaziani Testa, presente nel capoluogo ligure in occasione dell'assemblea: "È un problema per il diritto di proprietà, una sopraffazione dello Stato sui cittadini". Preoccupa, in generale, la possibilità della proroga: "Da un anno e mezzo i cittadini non possono tornare in possesso dei loro immobili".