Caso vaccini a Genova, 70enne trovato morto in casa: aveva ricevuto la prima dose di AstraZeneca

di Alessandro Bacci

Sono stati i familiari a presentare un esposto in procura, verrà effettuata l'autopsia sul corpo dell'uomo che non avrebbe avuto problemi di salute

Caso vaccini a Genova, 70enne trovato morto in casa: aveva ricevuto la prima dose di AstraZeneca

La procura di Genova ha aperto una inchiesta per la morte di un settantenne a cui era stata somministrata sette giorni prima la prima dose del vaccino Astrazeneca. Il pubblico ministero Giancarlo Vona, insieme all'aggiunto Francesco Pinto, hanno incaricato per l'autopsia il professore Luca Tajana e l'ematologo Franco Piovella.

Sono stati i familiari a presentare un esposto in procura dopo avere trovato il parente senza vita a casa. Secondo quanto scritto nella denuncia, l'uomo non aveva problemi di salute e patologie pregresse. I due esperti nelle scorse settimane si erano pure occupati di altri due decessi dopo la somministrazione di vaccini. Nel primo caso si trattava di una anziana di 75 anni, ultravulnerabile, a cui era stato inoculato il secondo richiamo di Pfizer. Il secondo riguarda la morte di Francesca Tuscano, l'insegnante di 32 anni, a cui era stata somministrata la prima dose di Astrazeneca.