Martedi, 21 maggio 2019  

Carige, Messina: “Non è sano che vada sotto il controllo del fondo interbancario”

"Serve una governance chiara che lavori per i clienti, per i dipendenti e per la comunità"
2019-05-15T12:30:02+00:00

Mentre in città rimbalza la notizia che venerdì pomeriggio si terrà un’assemblea pubblica dei piccoli azionisti Carige, a margine di un convegno in Bocconi Carlo Messina, Ceo di Intesa Sanpaolo, ha commentato la situazione venutasi a creare intorno all’istituto genovese dopo che il fondo Blackrock si è sfilato dalle trattative: “Io non vedo oggi ragionevole e nemmeno nell’interesse di nessuno che Carige vada nel controllo del fondo interbancario. Non mi sembra che avere un’azionista fatto da tutto il sistema bancario italiano sia un meccanismo di governance eccellente. Il Fitd volontario non può avere il controllo di banche”.

“L’interesse di questa banca – ha aggiunto Messina – è quello di avere una governance chiara e quindi di avere un’azionista di controllo che sia una banca privata o una banca pubblica. Io, per quanto mi riguarda, in modo volontario escludo totalmente i contributi perché significherebbe portare il fondo interbancario ad avere il controllo di questa banca e questo non è sano. Le banche vanno bene quando hanno una governance chiara e un’azionista di controllo che faccia gli interessi delle persone che lavorano in banca, dei clienti e della comunità”.

TELENORD