Bargagli, chiuso il tunnel. Il sindaco: "Risolvere definitivamente il problema prima di riaprire"

di Redazione

"Una riapertura parziale come quella tentata di recente porta paradossalmente ancora più problemi sul nostro territorio di quelli che risolve"

Bargagli, chiuso il tunnel. Il sindaco: "Risolvere definitivamente il problema prima di riaprire"

Sergio Casalini, sindaco di Bargagli, è intervenuto alla Diretta Live di Telenord per fare il punto della situazione, di nuovo cambiata nel suo comune dopo la nuova chiusura del tunnel delle Ferriere, nodo strategico del traffico fra la Val Fontanabuona da una parte e Valbisagno e poi Valtrebbia e Vallescrivia dall'altro. "Il disagio c'è, sia per i cittadini con le loro auto private sia per i mezzi pubblici che sono costretti ad allungare il percorso di circa venticinque minuti con il transito obbligatorio sulla strada provinciale 77. Ma paradossalmente per noi di Bargagli la situazione è migliorata parecchio in termini di qualità dell'aria, di traffico".

Nei momenti più caldi, il sindaco è stato costretto a trasformarsi in vigile per tentare di snellire e disciplinare in qualche modo la situazione sulla importantissima statale 45, congestionata dalle auto in coda in attesa del semaforo verde. "L'apertura a senso unico alternato con prevalenza di traffico ora in una, ora nell'altra direzione ha presentato forti criticità".

Per questo Casalini lancia un messaggio che sa quasi di appello. "Lo sappiamo che la galleria è vecchia e che presenta problemi importanti che devono essere affrontati. E allora mi auguro che l'intervento questa volta sia estremamente accurato, in modo da risolvere la situazione in maniera duratura. Meglio riaprire quando la situazione del traffico potrà tornare alla completa normalità".