Condividi:


Vaccini, Garibaldi: “Serve una campagna di comunicazione per “recuperare” chi non si è voluto vaccinare, nella fascia 60-80 anni”

di Antonella Ginocchio

L’appello del capogruppo del Pd in Consiglio regionale: “Coinvolgiamo anche i luoghi di socializzazione e centri vaccinali mobili"

Per il capogruppo del Pd in Consiglio regionale, Luca Garibaldi,  ora, che la campagna vaccinale sta camminando, la priorità è “Recuperare chi non si è voluto vaccinare nella fascia 60-80 anni, con una forte campagna di comunicazione”. Lo ha detto durante la seduta consiliare, dedicata i larga parte al settore vaccinazione.

“Per arrivare all’obiettivo sarebbe opportuno utilizzare anche dei centri mobili di vaccinazione ed effettuare una campagna di sensibilizzazione nei luoghi di socializzazione ed incontro”, ha ribadito i consigliere che ha aggiunto: “Mi auguro che si faccia un investimento i questo senso”.

L’altra priorità indicate dal capogruppo è “una linea di vaccinazione dedicata ai nostri operatori turistici”. E a questo ha aggiunto la necessità di “mettere al più presto in sicurezza chi si occupa di anziani e fragili e penso in particolare alla figura del badante”, ha ribadito il consigliere, secondo il quale occorre affrettarsi per vaccinare anche i maturandi.

Per Garibaldi, inoltre “è necessario non smantellare gli hub vaccinali, visto che probabilmente sarà necessari effettuare un ulteriore richiamo co la terza dose”