Genova, spostamento depositi chimici: dal Partito Democratico dieci domande al sindaco di Genova e all'AdSP

di Edoardo Cozza

Tra i quesiti le richieste di chiarimento sulla posizione di Enac, sui 30 milioni di risorse pubbliche e sull'operatività di porto e lavori per la diga

Genova, spostamento depositi chimici: dal Partito Democratico dieci domande al sindaco di Genova e all'AdSP

I membri della segreteria del Partito Democratico di Genova con deleghe allo Sviluppo Economico, all'Urbanistica e al Lavoro assieme al segretario Simone D'Angelo dopo aver esaminato le carte a disposizione in merito allo spostamento dei depositi chimici a Sampierdarena, pongono 10 domande al sindaco e al comitato portuale che domani deciderà per lo spostamento a Ponte Somalia.

Queste le domande:

- Possiamo conoscere il pronunciamento del Comandante della Capitaneria di Porto che autorizza l'accesso delle navi cisterne nel bacino di Sampierdarena?

- Possiamo vedere il parere dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale che definisce l'intervento un adeguamento tecnico funzionale e non una variante del Piano regolatore portuale?

- La destinazione di parte del Ponte Somalia ai depositi chimici non è compatibile con l'attuale piano urbanistico-funzionale dello scalo, può una richiesta del sindaco cambiarlo?

- Possiamo sapere se a sottoporre la proposta delle aree di Ponte Somalia all'Autorità portuale sia stata l'azienda Superba o il sindaco per conto dell'azienda?

- Se si cambiano le funzioni di un terminal, il fruitore può essere scelto dal sindaco per esigenze della città e può l'Autorità portuale omettere un confronto competitivo per l'assegnazione delle aree?

- Ci può indicare il sindaco i riferimenti legislativi che destinano 30 milioni di risorse pubbliche a questo intervento e la scadenza del 15 gennaio per l'impegno di queste risorse?

- Non è chiaro come verrebbero spesi questi 30 milioni: a volte il sindaco parla di infrastrutture pubbliche ma nel progetto non ne sono previste. Può dirci come vengono utilizzati?

- L'Enac ha impugnato la precedente ipotesi di collocazione nel terminal Messina per le interferenze con l'aeroporto, per Ponte Somalia è stato richiesto un parere all'Enac?

- Il Sindaco dice che l'operazione non avrà un impatto negativo sul lavoro portuale (affermazione sconcertante perché si manda via il primo armatore italiano, Grimaldi), ma allora possiamo conoscere il saldo occupazionale dell'operazione?

- Sta partendo la gara per la nuova diga da un miliardo per dare un futuro allo scalo di Sampierdarena, che deve essere completamente ripensato in questo nuovo scenario, che senso ha un insediamento così forte e caratterizzato al centro del bacino limitandone l'operatività e che invece dovremmo ripensare senza alcun vincolo?