Spezia, scontro fra due barche davanti all'isola del Tino: uno dei feriti rischia l'amputazione delle gambe

di Marco Innocenti

L'uomo stava pescando a bordo del proprio gozzo quando è stato investito da una barca diretta in Sardegna

Spezia, scontro fra due barche davanti all'isola del Tino: uno dei feriti rischia l'amputazione delle gambe

Scontro tra due barche a sud dell'Isola del Tino, nel golfo di Spezia. Un uomo di 60 anni è stato sbalzato fuori e adesso rischia l'amputazione delle gambe. Secondo quanto ricostruito dalla capitaneria di porto, un'imbarcazione a motore diretta in Sardegna ha travolto un piccolo natante con motore fuoribordo che navigava a bassa velocità. Pare che la barca diretta in Sardegna procedesse invece a forte velocità e che proprio la velocità sia la causa della collisione - secondo le prime ipotesi avanzate dalla capitanieria di porto.

Sul posto sono intervenuti gli uomini della capitaneria di porto chiamati dai diportisti diretti in Sardegna che hanno prima caricato il ferito a bordo. I medici del 118, hanno stabilizzato il ferito e lo hanno trasportato in ospedale. L'uomo, residente a Massa, al momento dello scontro stava pescando a bordo del proprio gozzo ed è stato operato. Le sue condizioni, in particolare ad uno dei due arti, restano critiche.