Spezia, muore mamma colpita da un'emorragia cerebrale in gravidanza: salva la bimba che portava in grembo

di Marco Innocenti

La donna era all'ottavo mese di gravidanza e l'equipe del San Martino ha praticato un cesareo d'urgenza. La famiglia autorizza la donazione degli organi

Spezia, muore mamma colpita da un'emorragia cerebrale in gravidanza: salva la bimba che portava in grembo

Era ricoverata da venerdì in gravi condizioni per quella che poi si è scoperto essere una grave emorragia cerebrale. Se n'è andata così Ylenia Bardi, la mamma di 34 anni residente a Pignone, in provincia della Spezia. La donna era all'ottavo mese di gravidanza e, con l'aggravarsi delle sue condizioni, l'equipe dell'ospedale San Martino che ha seguito il suo caso ha deciso per un cesareo d'urgenza per far nascere la figlia, la piccola Greta, che sta bene ed è monitarata costantemente dai medici.

Non c'è stato invece nulla da fare per la madre. Ylenia, dopo il ricovero, non ha più ripreso conoscenza ed è morta intorno alle 5 del mattino. La sua famiglia, con in testa il marito Simone, ha deciso di autorizzare l'espianto degli organi per la donazione. Ylenia era molto conosciuta a Pignone e in tutta la Val di Vara dato che da tempo lavorava nel settore turistico delle Cinque Terre.