Sanità, Giusti: "Ci sono pochi reumatologici rispetto ai tanti malati cronici di reumatologia"

di Redazione

Garantire la continuità delle cure grazie al supporto dell'organizzazione di ASL3 Ci sono pochi reumatologi

Ci sono alcune patologie prevelentemente dei giovani, alcune degli anziani e per esempio l'osteoporosi che può colpire a qualunque età. 

Le connettiviti per esempio come il Lupus, complessa da gestire e trattare o la sclerodermia hanno una prevalenza in soggetti giovani anche precocemente. 

Anche i reumatismi precoci a volte colpiscono ragazzi al di sotto dei 18 anni.

400.000 persone in Italia soffrono di artrite reumatoide. 

"Decidete di scegliere questa specialità perchè con l'invecchiamento progressivo della popolazione è una disciplina per cui i malati reumatici sono sempre in aumento", ha sottolineato il dott. Andrea Giusti, dirigente medico della S.C. Reumatologia ASL3.