Sampierdarena, Rossi (Lega): "Risse, violenza e spaccio all'ordine del giorno"

di Alessandro Bacci

"Piazza Vittorio Veneto è territorio di nessuno, rom e ubriachi di giorno, africani di notte mettono in pericolo l’incolumità dei residenti"

Sampierdarena, Rossi (Lega): "Risse, violenza e spaccio all'ordine del giorno"
“Sampierdarena sempre più esplosiva ma le attenzioni di tutti sono sempre e solo per il Centro Storico, non si può andare avanti così!" Così Davide Rossi, vice capogruppo Lega al Comune di Genova, denuncia la sistuazione di difficoltà nella zona. "Piazza Vittorio Veneto è territorio di nessuno, le risse sono ormai quotidiane e spesso si consumano anche in pieno giorno. Rom e ubriachi di giorno, africani di notte mettono in pericolo con mega risse e spaccio a cielo aperto l’incolumità di residenti e attività commerciali. Vi sono poi le solite attività, già note a tutti, che fanno da centri aggregativi di queste persone che andrebbero fermate quanto prima. Più volte insieme ai cittadini ho chiesto che venissero eliminate le panchine utilizzate h24 da questi individui molesti ma l'appello è caduto nel silenzio. In Largo Gozzano la situazione è simile ma cambiano i soggetti responsabili, alla sera, panchine e muretti diventano punto aggregativo di 30 ragazzini rom, ubriachi e aggressivi. Le risse notturne tra loro sono quotidiane, l’ultima un paio di sere fa. Se a questo aggiungiamo i soliti circoli latini che non mantengono nemmeno le norme igienico sanitarie necessarie per il periodo in cui ci troviamo, la situazione diventa davvero esplosiva oltre che pericolosa."
 
"È mia intenzione - conclude Rossi - incontrare il Questore e il Prefetto quanto prima per provare a trovare una soluzione e farmi portavoce dei cittadini che ormai quotidianamente mi segnalano le situazioni."