"Rapallo Mon Amour", i Lions invitano in città i soci di tutta Italia

di Redazione

Il club si allea con Comune ed esercenti per rilanciare il turismo post Covid 19: un invito personalizzato e sconti fino al 15% per i Lions italiani

Un atto d'amore per Rapallo, per risollevare il turismo dalla crisi post Covid 19. E' lo scopo di "Rapallo Mon Amour", l'ultima iniziativa del Lions Club Rapallo Host, presentata il 15 giugno nella Sala consigliare del Comune della città.

I membri del Lions di tutta Italia verranno invitati personalmente a scoprire le bellezze di Rapallo e del Tigullio. Con una sorpresa in più, realizzata grazie alla collaborazione dell'Ascom e dell'Associazione Albergatori di Rapallo: una serie di sconti riservati ai soci, fino al 15%, negli hotel e nei ristoranti della città. La platea degli interessati è molto ampia:  come spiega la presidentessa dei Lions di Rapallo Gaia Mainieri, ci sono 1600 sedi in tutta Italia, per un totale di circa 48mila soci. 

Grande la soddisfazione del sindaco di Rapallo, Carlo Bagnasco: "I Lions si sono dimostrati ancora una volta molto sensibili alle esigenze della città. Tra la mareggiata dell'ottobre 2018, l'emergenza Covid 19 e ora il caos del traffico in autostrada, Rapallo deve far capire che è sempre pronta ad accogliere i turisti". 

"Rapallo Mon Amour" riserva un altra sorpresa ai Lions italiani, questa volta fuori dai confini della città del Levante: una promozione per una visita all'Acquario di Genova. Per ogni biglietto acquistato si riceverà in biglietto omaggio, come ha spiegato Nicola Costa, che dal 25 giugno sarà il nuovo presidente dei Lions di Rapallo. 

Oltre all'iniziativa pensata per risollevare il turismo cittadino, i Lions rapallesi hanno voluto lanciare una raccolta fondi per l’Istituto Spallanzani di Roma, una delle strutture sanitarie che stanno concentrando le loro energie nella ricerca di cure contro il coronavirus.