Tags:

pnrr Liguria benveduti imprese

Parte "Radar PNRR", per orientare le imprese liguri all'utilizzo delle risorse europee

di Marco Innocenti

Da giovedì 28 ottobre, tavoli tematici e una newsletter dedicata. L'assessore Benveduti: "Non vogliamo rischiare di perdere nemmeno un euro"

Al via “Radar PNRR – Sviluppo economico”, la task force regionale dello Sviluppo economico per orientare i soggetti liguri, pubblici o privati, all’utilizzo delle possibilità di finanziamento del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza”. L'annuncio è arrivato dall’assessore allo Sviluppo economico di Regione Liguria, Andrea Benveduti.

“Per scongiurare il rischio di perdere anche solo un euro di potenziale ricaduta economica - ha detto Benveduti - abbiamo attivato questa azione di coordinamento per la ricognizione e la condivisione di tutte le opportunità che verranno via via attivate sulle linee di intervento del PNRR. L’obiettivo è scardinare le difficoltà interpretative di queste misure, mettendo a disposizione dei nostri interlocutori tutta la competenza e la professionalità dei nostri qualificati tecnici”.

La task force verterà su cinque ambiti di sviluppo economico, quali competitività, ricerca e innovazione, energia, porti e logistica e aree interne. “Per garantire una continuità informativa, convocheremo periodicamente tavoli tematici e consentiremo a chiunque interessato di iscriversi a una newsletter dedicata (link per iscrizione: https://bit.ly/3nskTVq), con la quale offriremo documenti di sintesi sui bandi di prossimi uscita. Dopo gli oltre 120 milioni attivati, come assessorato allo Sviluppo economico, per fronteggiare l’emergenza Covid – aggiunge in conclusione l’assessore - credo che questo sia un ulteriore e significativo passo per proseguire un percorso sinergico con il partenariato economico e sociale che ci vedrà, anche in vista della prossima programmazione europea 2021-2027, sempre più concentrati a difendere il nostro tessuto economico, accelerando al contempo la crescita di settori che possono rivestire un ruolo importante nella Liguria di domani”.

La prima riunione operativa si terrà giovedì 28 ottobre.