Condividi:


Pallanuoto, l'Iren Quinto impatta sulla Roma: finisce 8-8

di Redazione

Gara segnata dalle nuove regole: assegnati ben sette rigori

IREN GENOVA QUINTO-ROMA NUOTO 8-8
IREN GENOVA QUINTO: 
Pellegrini, L. Dellacasa, Fracas, Mugnaini, Giorgetti 3, Lindhout 1, Gavazzi, Guidi, Tabbiani 3, Bittarello, Gitto 1, Amelio, Valle. All. Luccianti
ROMA NUOTO: De Michelis, M. Ciotti, Voncina, F. Faraglia, P. Faraglia, Tartaro, Camilleri 4, Paskovic 1, Lapenna 1, De Robertis 2, Spione, Innocenzi, Maiolatesi. All. Gatto
Arbitri: D’antoni e Carmignani
Note: Parziali: 1-2 1-1 3-2 3-3; spettatori 500 circa. Superiorità numeriche 2/7 Roma, 1/5 Quinto. Espulso Giorgetti nel quarto tempo per proteste

Finisce 8-8 la sfida della seconda giornata di campionato (serie A1 di pallanuoto) fra Iren Genova Quinto Roma Nuoto. Una gara aperta e combattuta, portata avanti punto su punto, con i padroni di casa capaci di andare in vantaggio a 19 secondi dalla fine, per poi essere raggiunti quasi sul suono della sirena. Ma anche una gara scandita dal ritmo delle nuove regole, e segnata infatti da sette rigori.

Per lunghi tratti siamo stati sotto – dice il tecnico Gabriele Luccianti – Poi alla fine un bel parziali ed eravamo sopra, ma queste sono le partite tipiche di questo campionato: complicate e ricche di equilibrio, che possono essere decise da episodi. In aggiunta a tutto questo ci sono le nuove regole che fanno un po’ di confusione per tutti, siamo all’inizio e dobbiamo entrare velocemente nel meccanismo. La Roma ha fatto un’onesta partita, ha giocato sui nostri errori portando via un punto più che meritato. Noi dobbiamo fare tesoro degli errori commessi e dobbiamo farlo in fretta, visto che mercoledì saremo di scena a Firenze e sabato arriverà il Trieste“.

Condividi: