Nuova viabilità a Nervi, ecco cosa cambia dal 18 ottobre

di Marco Garibaldi

Ieri l'incontro pubblico: residenti e commercianti contrari alle modifiche

A partire da lunedì prossimo, 18 ottobre, a Nervi sarà modificata la viabilità. Le novità interessano soprattutto via Oberdan e resteranno in vigore, in via sperimentale, fino a gennaio 2022.

Ecco le nuove disposizioni:

- Senso unico in direzione levante nel tratto di via Oberdan dalla rotatoria di largo Pesce fino all’incrocio con viale Franchini;

- Inversione del senso unico di Viale Franchini, che diventa in direzione levante;

- Inversione senso unico in via Campostano, in direzione monte con nuovo impianto semaforico all’incrocio con via Donato Somma, per dare un ulteriore punto di uscita dal quartiere Nervi verso il centro città

- Obbligo di svolta a destra in via Sala per i veicoli provenienti dalla stazione;

- Limitazione del traffico veicolare della Via Oberdan, tra viale Franchini e piazza Pittaluga, che diventa senso unico da levante a ponente, con l’introduzione di una limitazione alla circolazione a poche categorie di utenti. Nel primo tratto di via Oberdan a senso unico e in viale Franchini sarà istituita una zona disco con orario 8-20 per favorire la rotazione veloce, il carico e scarico e gli acquisti.

Commenti critici ieri sera da parte di residenti e commercianti del posto. I cittadini si sono confrontati presso la bocciofila di Quarto dei Mille con assessori competenti e tecnici del Comune di Genova.

Ecco le reazioni:

"Credo sia evidente che l’attivismo e il decisionismo di questa giunta possano essere destabilizzanti per chi era abituato all’inerzia delle precedenti amministrazioni – afferma l’assessore ai Trasporti e alla Mobilità Matteo Campora -. L’onere di una amministrazione locale è proprio quello di fare scelte e diminuire il traffico che interessa Nervi significa essere già proiettati sulla città del futuro, una città che avrà più trasporto pubblico – pensiamo al progetto sui quattro assi di forza – e meno trasporto privato. A Nervi, tra le altre cose, ci sarà una linea circolare Amt totalmente elettrica, soluzione che sarà totalmente inedita per la città".

"Il provvedimento sulla nuova viabilità di Nervi nasce dal successo riscontrato durante il periodo di Euroflora – aggiunge il vicepresidente e assessore alla Mobilità del Municipio IX Levante Federico Bogliolo -. Prima di arrivare a questa soluzione l’amministrazione comunale e il municipio hanno tenuto due incontri pubblici sul territorio e condiviso le sue proposte con le associazioni di categoria, commercianti, pubblica assistenza e pro loco che ne hanno condiviso le scelte. Durante gli incontri amministrazione e municipio hanno accolto suggerimenti e critiche e l’assemblea pubblica di questa sera si inserisce proprio nel percorso partecipativo sin qui seguito e servirà proprio a illustrare nel dettaglio le scelte in modo che nessuno debba subire disagi e in nome della trasparenza. L’amministrazione oggi è riuscita a fare qualcosa che in precedenza in molti avevano tentato di fare senza però riuscirci. Per dovere di cronaca ecco alcuni dati oggettivi: Nervi avrà 50 parcheggi in più e la sua mobilità sarà sostenibile, diventando il primo quartiere servito da tre mezzi elettrici (linee 515, 516 e 517. Spiace quindi che un provvedimento così importante venga strumentalizzato per mere questioni ideologiche ed elettorali".