Sabato, 20 luglio 2019  

Neustift 2019, Pandev: “Cambiare ruolo a 36 anni? Una bella sfida”

"Mi piace perché sei nel vivo del gioco ma devo migliorare la fase difensiva"
2019-07-14T15:40:03+00:00

E’ una delle poche certezze di questo ritiro 2019 del Genoa: Goran Pandev è riconosciuto da tutti i compagni, giovani e meno giovani, come il più talentuoso e tecnico del gruppo. Da tutti, indistintamente. “Sicuramente sono fra i giocatori più vecchi del gruppo – dice Pandev – Ci sono tanti ragazzi giovani però molto bravi e umili, che ascoltano i consigli e vogliono imparare. Poi c’è il mister a cui piace allenare col pallone perché il calcio è pallone. Chiaro che in ritiro serve anche correre ma allenarsi col pallone ci aiuta. Mister Andreazzoli non vuole mai che buttiamo via la palla, nella sua visione dobbiamo prepararci bene e noi stiamo migliorando ogni giorno di più. Noi lo ascoltiamo, è molto preparato e ci fa crescere. Speriamo di fare grande campionato”.

E sulla sua nuova posizione di centrale di centrocampo, Pandev ci svela come ha ricevuto la richiesta dal mister. “Quando sono arrivato mi ha preso da parte e mi ha chiesto cosa ne pensavo di questo ruolo – spiega – Mi sembrava strano perché in carriera non ho mai giocato davanti alla difesa. Quando ero più giovane, in Macedonia, ho giocato nei tre di centrocampo a sinistra. E’ un ruolo che mi piace perché sei sempre nel centro del gioco, tocchi tanti palloni e ti diverti tanto ma ancora la fase difensiva devo migliorarla. Con gli allenamenti e le amichevoli sicuramente potrò migliorare. Il mister mi ha chiesto questo e io sono ben contento di dargli una mano, poi si vedrà”.

TELENORD