Condividi:


Liguria arancione fino al 28 gennaio, Toti: "Ritengo che possa essere l'ultima volta"

di Redazione

Il governatore: "L'obiettivo è tornare dal 29 gennaio in fascia gialla e perché no più avanti di andare in zona bianca"

Durerà due settimane, da domenica 17 fino al 28 gennaio compreso, l'inserimento della Regione Liguria nella zona di rischio covid arancione. Lo spiega il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti stasera a Genova nel punto stampa sull'andamento della pandemia.

"L'inserimento della Liguria nell'area arancione è dovuto alla concomitanza di alcuni fattori di rischio con l'indice Rt cresciuto nelle ultime settimane, ma ritengo che possa essere l'ultima volta in cui la Liguria è arancione. - sottolinea Toti - Un po' per il progredire della campagna vaccinale, un po' perché già oggi i numeri sono migliori rispetto a quelli dell'ultimo report. Mi auguro comportamenti corretti da parte dei cittadini e che il trend dei vaccini ci consenta di tornare dal 29 gennaio in fascia gialla e perché no più avanti di andare in zona bianca".

"Ove i dati sul contagio covid in Liguria fossero positivi in tendenza la settimana prossima, potremo anche anticipare di una settimana" al 25 gennaio la ripresa della didattica in presenza, "ma non credo sia molto probabile. Il nostro obiettivo è allineare la riapertura delle scuole con il prossimo report". Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti stasera a Genova nel punto stampa sull'emergenza coronavirus motiva l'ordinanza regionale che al momento rinvia di una settimana la ripresa della didattica in presenza. "Abbiamo firmato l'ordinanza perché riteniamo incoerente riaprire le scuole nel momento in cui chiudiamo la Regione con la zona arancione", ribadisce.