Condividi:


La "Voce e il Tempo": musica e teatro tra confine e sconfinamento

di Claudio Cabona

La rassegna curata da Vera Marenco e Paola Cialdella è in programma da mercoledì 10 luglio a venerdì 29 maggio del prossimo anno

La IV edizione della stagione musicale internazionale La Voce e il Tempo diretta da Vera Marenco e Paola Cialdella e ospitata nei più importanti siti monumentali della città, è al suo via. Si comincia mercoledì 10luglio (ore 20.30) nel Chiostro del Museo Diocesano di Genova con l’ensemble La Reverdie inBestiarium, concerto ispirato al Bestiario di Leonardo Da Vinci, nell’anno del cinquecentenario. Uno straordinario omaggio all’immaginario visivo e musicale che con il suo patrimonio simbolico attraversa tutte le arti dal medioevo ai giorni nostri. Un incontro ideale tra suono e visione che interpreta perfettamente le linee guida del progetto triennale intitolato ai Linguaggi, e riassunto nel claim “diSegni diSuoni”. E’ questo“il senso profondo della nuova proposta, ricca di richiami tra le diverse forme espressive in un tracciato appassionante e denso di connessioni.” – dichiara la direzione artistica nella presentazione – “ La musica vocale, protagonista della nostra stagione dialoga con il teatro, la letteratura, la storia, la ricerca scientifica, le forme di espressione non verbale, con un focus sul rapporto tra suono e segno, che lega molti degli appuntamenti in programma.” Una scelta che vuole “ portare nuovi spunti di suggestione, conoscenza e riflessione critica sul momento culturale che stiamo vivendo, e allo stesso tempo di dedicare sempre nuove energie alla preparazione del pubblico di domani.”

Il nuovo programma si sviluppa con coerenza attorno all’idea di confine e sconfinamento, tra arti, generazioni e paesi. Un’attenzione particolare sarà dedicata alla tradizione popolare europea, con in un’ampia finestra su Georgia e Balcani, con workshop e concerti dal 16 al 21 settembre). Mentre uno spazio speciale sarà destinato alla musica contemporanea, con una nuova produzione creata per ricordare i 30 anni dalla caduta del muro di Berlino: 1989-2019 Die Mauer/Il Muro , musiche di Rachmaninoff, HIndemith, Mendelssohn, Schnittke, Weill e nuove commissioni in prima esecuzione assoluta di A. Schreier e A. Kurbatov, con Eutopia Ensemble e Giovani Cantori. L’evento si terrà a Palazzo Ducale e al Teatro dell’Arca nella Casa circondariale di Marassi, dove lo scorso anno il gruppo Cleantha ha portato con grande successo il Love Fail di David Lang che torna a grande richiesta anche quest’anno (1/12). Prima nazionale anche per il viaggio nella memoria di Annegato o Rinnegato Ballata per Sinà n Kapudà n Pascià, la storia del genovese diventato gran visir in Turchia nei testi inediti di Pino Petruzzelli, con gli attori del Teatro Universitario Il Falcone, la partecipazione straordinaria di Mauro Pirovano e le musiche a cura di Musicaround.

Nell’estate 2019, dopo l’inaugurazione del 10 luglio all’insegna del gioco fantastico e del mito, il dialogo con le arti visive continuerà grazie alle voci del Duo D’AltroCanto e alle scenografie realizzate a vista dalla pittrice e action painter Emanuela Scotti in Cuore (17/07). Attraverso la pittura, il respiro si trasforma in colore e la melodia in immagine: un viaggio appassionato sulle tracce della parola ‘cuore’, alla scoperta di suoni e canti provenienti dalla tradizione popolare d’Italia e d’Europa.  È un viaggio che può portare molto lontano, ai confini del continente, come accade con I Canti della Georgia, patrimonio immateriale dell'Unesco dal 2001 Da Tiblisi, arriva l’ensemble Adilei con un repertorio tradizionale che spazia dalle montagne dell'Alto Caucaso alle sponde del mar Nero (18/07 Genova - 19/07 Castelvecchio di Rocca Verbena SV). In agosto, ci sarà il ritorno di Vivabiancaluna Biffi con le sonorità marine di Ondas (9/08 Savona), mentre a settembre, si torna a guardare verso est, tra sacro e profano, con i Balkanes inMessemvria (19/09) e Canti della Bulgaria (21/09).

Tra gli altri eventi ricordiamo il laboratorio di musica barocca tenuto da Fabrizio Haim Cipriani e Map,Wunderbarok (12-13/10); Il sorriso della Giocanda con Giovanni Cantarini,e Ariel Abramovich,  altro omaggio a Leonardo e al suo rapporto profondo con la musica; il concerto tradotto in LIS Visioni di Suonia cura della musicoterapista Giulia Cremaschi Trovesi e di Caterina Bagnara, e la musica dei Comedian Harmonists eseguita da Freestyle Ensemble (18/01); la conferenza di Paolo Paolini Arte in Guerra(27/01),che mette a confronto gli artisti polivalenti dell’espressionismo tedesco; Anima Frottolisti inMusica Disonesta (26/02); per la VIII Giornata Europea della Musica Antica I n cytaris vel etiam in organis (20/03) con Peppe Frana Federica Bianchi, che troveremo insieme ai ragazzi e agli artisti diZerocento e Mus-e nella giocosa matinée teatrale per più piccini della Canzone di Federico e Bianchina(21/03); l’Ensemble Coclico in En venant de Lyon (9/05) che farà rivivere la magia e il gioco della polifonia improvvisata del Medioevo e del Rinascimento. Il gran finale è previsto il 16 e 29 maggio nello splendido Museo Chiossone e nel complesso della Certosa di Rivarolo, con un evento speciale organizzato insieme al 39° Premio AndersenViaggio incantato, il capolavoro della letteratura illustrata per l’infanzia di Mitsumasa Anno in un lavoro multidisciplinare destinato a grandi e piccini.

Ideata e organizzata dall' Associazione Musicaround grazie al sostegno della Compagnia di San Paolo(Maggior Sostenitore) nell’ambito dell’edizione 2019 del bando “Performing Arts", di Regione Liguria e Comune di Genova, la stagione La Voce e il Tempo è un progetto originale ed unico non solo a Genova ma anche nel panorama nazionale.

Con questa stagione, Musicaround è entrato a far parte di Performing +, un progetto per il triennio 2018-2020 lanciato dalla Compagnia di San Paolo e dalla Fondazione Piemonte dal Vivo con la collaborazione dell’Osservatorio Culturale del Piemonte, che ha l’obiettivo di rafforzare le competenze della comunità di soggetti non profit operanti nello spettacolo dal vivo in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

Musicaround e La Voce e il Tempo aderiscono al circuito www.sistemamusicagenova.com, circuito di recente ideazione che raduna diverse realtà per la musica cittadina.

Ingressi: € 8, 10, 12

Ingresso libero: conferenze, concerto dell’1/12, eventi per Rolli Days, La Storia in Piazza, Premio Andersen.

Info: +39 338 1965248, + 39 347 3125175